Corso Il degrado e le patologie edilizie

Progettare, dirigere i lavori e intervenire in maniera consapevole
CARATTERISTICHE DEL CORSO
  • Durata:   10 ORE

  • Modalità: E-LEARNING

  • Crediti: 10 CNAPPC Architetti

  • Prezzo: 87,00 Euro + IVA

Descrizione del corso

Oggi, è sempre più importante sapere intervenire in maniera efficace per risanare e recuperare il patrimonio edilizio soggetto a degrado e dissesto, sia al fine di favorire il contenimento degli sprechi di risorse e di energia, sia al fine di ridurre il consumo di suolo.

In qualità di progettisti occorre “sapere vedere” e cogliere le opportunità che possono derivare dal recupero delle preesistenze.

Ѐ quindi importante conoscere le cause e gli effetti del degrado edilizio, comprendere le condizioni di stabilità delle strutture e le possibili cause di dissesto, con l’obiettivo di attuare efficaci interventi di risanamento, di consolidamento e, quindi, di conservazione edilizia. La finalità di questo corso è quella di acquisire le conoscenze di base relative a questi temi.

La ricchezza delle tematiche riconducibili al tema della conservazione edilizia è resa all’interno del corso mediante un’articolata ed eterogenea trattazione di temi rappresentativi.

I temi trattati attengono all’importanza di un’azione progettuale preventiva rispetto al rischio di insorgenza di degrado o dissesto edilizio, agli aspetti sanitari del degrado, al concetto di durabilità delle costruzioni analizzato attraverso gli articoli delle Norme Tecniche delle Costruzioni, all’importanza dell’analisi geomorfologica del sito in fase preliminare alla costruzione, alle tipologie di degrado definite dalla Norma Uni 1118/2006, con particolare riferimento al degrado causato dall’umidità, alle tecniche di rinforzo e consolidamento delle strutture edilizie, alla tecniche di risanamento di strutture affette da fenomeni di umidità di risalita capillare, agli effetti causati dai ponti termici e alle relative soluzioni correttive, solo per citarne alcuni. La trattazione è corredata da una ricca documentazione grafica e fotografica.

Il filo rosso conduttore delle tematiche trattate è espresso dal titolo Progettare, dirigere i lavori e intervenire in maniera consapevole che contiene un invito ad una riflessione circa le relazioni intercorrenti tra gli errori e omissioni occorsi nelle fasi del progetto e della costruzione edilizia e l’insorgenza del degrado e del dissesto edilizio.

Obiettivi e destinatari del corso

I destinatari del corso sono Architetti, Ingegneri, e Geometri, nonché professionisti dell’ambito dell’edilizia che vogliano trattare il tema del degrado e delle patologie edilizie

Modalità del corso

I moduli di lezione sono divisi in brevi video learning object, e trattano un argomento in modo esaustivo in un tempo che non supera generalmente i 15 minuti, questo per favorire l’apprendimento e il mantenimento dell’attenzione del corsista, consentendo la personalizzazione del percorso formativo al professionista e permettendogli di gestire il momento migliore per assistere alla lezione e la quantità di lezioni da seguire in una sessione di lavoro
Il corso è accessibile 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana PER 6 MESI dal giorno dell’acquisto, viene garantita la più totale libertà di frequenza al corsista, che può decidere di frequentare secondo la propria programmazione personale e lavorativa.

Programma del corso

  1. Presentazione del corso
  2. L’importanza della prevenzione del degrado edilizio.
  3. Il ruolo della progettazione e della direzione lavori nella prevenzione del degrado con riferimenti agli articoli delle nuove N.T.C. di cui al D.M. 17/01/2018.
  4. Lessico delle alterazioni e del degrado: definizioni NORMA  UNI 11182 13/04/2006.
  5. Cause intrinseche e cause estrinseche di alterazione e degrado: criticità del sito, difetti della costruzione e dei materiali / cause antropiche, fenomeni naturali occasionali, agenti naturali ad azione prolungata.
  6. Analisi delle caratteristiche peculiari del sito e dei possibili elementi di criticità.
  1. Errori progettuali e vizi e difetti della costruzione: introduzione.
  1. Strutture di fondazione: cause e conseguenze dei cedimenti fondali.
  2. Strutture edilizie verticali: cause di dissesto e formazione di lesioni.
  3. Strutture edilizie orizzontali: cause di deformazione e formazione di lesioni.
  4. Strutture edilizie inclinate: cause di dissesto e formazione di lesioni.
  5. Ponti termici: definizione, tipologie, cause, effetti e disposizioni normative.
  6. Cause estrinseche di alterazione e degrado: cause antropiche.
  7. Cause estrinseche di alterazione e degrado: agenti naturali ad azione prolungata.
  8. Cause estrinseche di alterazione e degrado: agenti naturali ad azione prolungata: focus “Acqua”.
  9. Cause estrinseche di alterazione e degrado: agenti naturali ad azione prolungata:  focus “Umidità di risalita capillare”.
  10. Metodi di risanamento: umidità di risalita capillare.
  11. Cause estrinseche di alterazione e degrado: agenti naturali ad azione prolungata:  focus “la cristallizzazione salina”.
  12. Tecniche di rinforzo e consolidamento delle strutture edilizie.
  13. Metodi e strumenti per la conoscenza del bene e del degrado: accenni al rilievo, misura e diagnostica del degrado.
  14. Diagnosi delle alterazioni e del degrado: la termografia ad infrarossi.
  15. Degrado biologico, condensazione e ponti termici: un caso di Consulenza Tecnica di Parte in ambito giudiziale.
Richiedi informazioni sul corso "Degrado e patologie edilizie"

Chiamaci allo 02 9583303, mandaci una mail ad info@dltformazione.it oppure compila la form sottostante

.

Corsi in evidenza