corsiCorso DIALUX evo, il software per la progettazione illuminotecnica

Software di rendering come  3ds Max , Lumion, Autodesk Viz o programmi Bim come Archicad e Revit hanno sempre dato la possibilità di inserire all’interno dei modelli di calcolo fotometrie che simulino le emissioni luminose degli apparecchi di illuminazione, restituendone anche una buona resa grafica, ma non possono essere considerati strumento sufficiente per uno studio approfondito sulla qualità e quantità della luce.

Da diversi anni esistono in commercio software specifici che effettuano dei veri e propri calcoli illuminotecnici a livello professionale, che permettono di analizzare non solo il quantitativo di luce emessa, ma entrano nel dettaglio del progetto illuminotecnico dall’analisi delle emissioni luminose fino ad arrivare al controllo degli assorbimenti e della gestione degli impianti e dell’analisi dell’apporto di luce naturale oltre che artificiale.

Tra i software maggiormente utilizzati  in ambiente Windows si distinguono tra tutti (per affidabilità dei calcoli e buona resa grafica)  Dialux e Reluxcompletamente gratuito il primo, con estensione professional su abbonamento il secondo, restano attualmente nel panorama dei software di simulazione illuminotecnica i più utilizzati a livello europeo da professionisti che si occupano dello studio della luce, architetti e light designer.

La loro principale caratterista è quella di riuscire a coniugare un approccio di calcolo estremamente preciso e tecnico con un’interfaccia utente intuitiva e facilità di utilizzo. Nei programmi è possibile inserire moduli plugin di produttori di apparecchi illuminanti che rendono la ricerca dei file fotometrici ed il confronto tra diversi prodotti immediati. Supportano inoltre tutti i più diffusi tipi di file come .ies e .ldt, oltre che danno la possibilità di importare modelli 3d in formato 3ds.

La modellazione degli ambienti è a 360° , è possibile simulare indistintamente progetti di interni ed esterni e si può arrivare a sviluppare progetti di interi edifici o aree urbane.

Principali caratteristiche

La loro principale caratterista è quella di riuscire a coniugare un approccio di calcolo estremamente preciso e tecnico con un’interfaccia utente intuitiva e facilità di utilizzo. Nei programmi è possibile inserire moduli plugin di produttori di apparecchi illuminanti che rendono la ricerca dei file fotometrici ed il confronto tra diversi prodotti immediati. Supportano inoltre tutti i più diffusi tipi di file come .ies e .ldt, oltre che danno la possibilità di importare modelli 3d in formato 3ds.

La modellazione degli ambienti è a 360° , è possibile simulare indistintamente progetti di interni ed esterni e si può arrivare a sviluppare progetti di interi edifici o aree urbane.

La resa in termini di rendering  è quella di analisi di tipo radiosity o raytracing (tra i motori di render più diffusi troviamo  pov-ray  per Dialux e Vision per Relux) che per quanto non possono andare a sostituire un’immagine realizzata con software di render fotorealistici, sono sicuramente un’ottima via di  mezzo tra analisi tecnica e resa grafica real time della distribuzione luminosa.

Corso DIALUX evo, il software per la progettazione illuminotecnica

Infine sia Dialux che Relux sono altamente compatibili con i programmi CAD e nelle ultime versioni riescono ad interfacciarsi direttamente con i programmi di modellazione BIM, permettendo così di integrare i risultati ottenuti  nei modelli di progettazione integrata.

E se uso altri sistemi operativi?

Per coloro invece che utilizzano altri sistemi operativi come Mac o Linux esiste la possibilità di utilizzare gli stessi software attraverso  macchine virtuali come:

  • WM Ware Fusion
  • Parallels
  • Virtual BOX

In alternativa sul mercato esistono altri software per la simulazione illuminotecnica che girano su sistemi operativi diversi da Windows. Tra i più diffusi troviamo:

RADIANCE: Utilizzo gratuito. I valori calcolati includono radianza, irraggiamento e indici di abbagliamento.I risultati della simulazione possono essere visualizzati come immagini a colori, valori numerici e grafici.

DMX: utilizzo gratuito, offre diverse versioni per simulazioni di Stage lighting design di spettacoli dal vivo ma anche di illuminazione architettonica.

GENELUX: In tutti i sistemi operativi in quanto funziona su web, l’utilizzo è a pagamento

 

DLT Formazione propone un corso, UNICO IN ITALIA,  sull’utilizzo di DIALUX EVO in modalità e-learning.

Seguendo il corso:

  • Conoscerai le basi della progettazione illuminotecnica e le aggiungerai alle tue competenze professionali
  • Imparerai a gestire i comandi base del software e ad applicarli praticamente nei tuoi progetti
  • Costruirai un modello di edificio e gestirai la scelta ed il calcolo dell’illuminazione corretta
  • Gestirai materiali e texture
  • Imparerai ad esportare il tuo progetto

Per info e per l’acquisto del corso: https://dltformazione.it/corso-dialux-evo-il-software-per-la-progettazione-illuminotecnica/